Il Punto del Sindaco

Editoriale Dicembre 2019

L’Anno Giubilare è un’opportunità di crescita per tutta la comunità

Con il dono fatto da Papa Francesco in coincidenza con il centenario dalla proclamazione della Madonna di Loreto patrona dell’Aeronautica, la città avrà l’occasione di confermare la propria identità di città aperta

Con la proclamazione dell’Anno Giubilare, che si apre ufficialmente l’otto dicembre per concludersi il 10 dicembre del 2020, Loreto avrà modo di mostrare una volta ancora la propria identità di ‘Città aperta’. Questo evento rappresenta infatti un momento di assoluto valore per offrire il patrimonio della nostra città al mondo intero e definire di più e meglio i contorni della nostra capacità di accoglienza. Il dono che ci ha fatto il Santo Padre concedendo a Loreto l’opportunità di celebrare l’Anno Giubilare in coincidenza con il centenario dalla proclamazione della Madonna di Loreto patrona dell’Aeronautica e più in generale dei viaggiatori in aereo, è un’occasione straordinaria per tutta la nostra comunità, innanzitutto dal punto di vista spirituale, quindi culturale. Loreto è un patrimonio italiano e più ancora del mondo, siamo onorati che con questo conferimento ci venga pienamente e nuovamente riconosciuto, In questo senso, l’Anno che abbiamo di fronte, e il suo immediato avvio, ci aiutano a pensare ancora più intensamente al Natale e alla Festività che stanno arrivando, ammantandolo di una veste, se possibile, rinnovata, ancora più autentica, intensa e forte. E desidero prendere in prestito, facendole mie in queste righe, le parole con cui Monsignor Fabio Dal Cin ha annunciato la notizia dell’Apertura della Porta Santa, collegando l’evento al fatto che la nostra Madonna sia patrona degli aviatori, inducendo a “volare alto”: ecco, è un invito, questo, che accolgo in prima persona ma che giro anche ai cittadini per riuscire ad imprimere, con l’Anno Giubilare, un segno che possa restare nel futuro di Loreto, pensandola e vivendola appunto in maniera alta, ispirandosi ai principi spirituali ed insieme civili più alti, ad una concezione del vivere comune, appunto, alta. L’Anno Giubilare sarà anche una vetrina molto importante per la nostra città, rispetto ai chi vorrà visitarla, ai pellegrini, ai turisti, un’occasione per valorizzarne il patrimonio che da sempre possiamo vantare, un patrimonio fatto di storia, arte, cultura ma anche di una straordinaria capacità di accoglienza del prossimo che ci ha sempre contraddistinto e di cui non possiamo che essere fieri. Con il Giubileo Lauretano si apre una nuova finestra su possibilità importanti per la città, che dovrà saper stringere sinergie, come ha sempre fatto, tra tutte le realtà che la caratterizzano, e come sta avvenendo efficacemente per l’organizzazione di questo grande evento. Loreto è spesso associata alla tradizione, giustamente e legittimamente, ma proprio con la forza della tradizione dovremmo continuare a costruire la capacità di migliorare il presente e definire orizzonti concreti per il futuro, costruito su iniziative tangibili che possano offrire opportunità di crescita per la comunità ed in particolare per la popolazione più fragile e per chi, quel futuro, dovrà prepararlo, mattone su mattone, i giovani. Molti sono gli esempi che possiamo fare in questo senso, a me piace ricordare la collaborazione tra l’Università di Camerino e l’Istituto Superiore  Einstein Nebbia – Professionale Alberghiero per la realizzazione del Corso di attività laboratoriali previste al terzo anno del Corso di laurea di Scienze Gastronomiche (di cui leggerete in queste pagine). Ad oggi, le adesioni sono così accresciute da fare dell’Istituto un vero e proprio punto di riferimento per tutto il territorio regionale. Ecco, l’auspicio: veder crescere la nostra comunità insieme, attraverso il frutto di una collaborazione che deve poter incamminarsi in ogni direzione. L’unica chiave conosciuta, del resto, per poter accogliere adeguatamente chi viene da fuori è farlo facendo crescere i propri cromosomi civili e sociali. Muovono da queste considerazioni quindi gli auguri per le prossime Festività natalizie, un momento in cui il valore della riflessione è pari a quello della condivisione, di azioni  e sentimenti, e che, come ogni anno, celebreremo nel segno della Festa, con iniziative e momenti capaci di rinsaldare la nostra più profonda identità.

 

Il Sindaco

Dott. Paolo Niccoletti